REALIZZAZIONI – IMPIANTO VILLESSE

Garioni Naval dà il suo contributo al miglioramento generale dell’efficienza energetica di Ondulati e Imballaggi del Friuli.

Una partnership tra due aziende votate alla riduzione di emissioni nocive.

Ondulati ed Imballaggi del Friuli S.p.A. è un’azienda specializzata nella produzione di imballi in cartone ondulato (casse americane, scatole fustellate, alveari, espositori, angolari) per clienti internazionali come Unilever, Ikea, Norbert Marcher, Alpla Werke, Ljubljanske Mlekarne.

Nel settembre 2015 Svecom – P.E. Srl, in un’ottica di diversificazione continua del business, acquisisce il marchio Garioni Naval e l’intera produzione, la rete commerciale e il customer service vengono trasferiti a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza. Rimane comunque operativo, nella provincia di Brescia, lo storico ufficio commerciale. La produzione spazia dalle caldaie industriali, alle caldaie navali a quelle a biomassa. Realizzata principalmente su commessa, rispetta le più recenti normative, con particolare attenzione ai consumi, al risparmio energetico e al rispetto ambientale.

Garioni Naval non è l’unica Business Unit di Svecom-P.E.. Fanno parte del Gruppo anche le Business Unit Svecom Ski e Svecom Elevators. Come si suol dire “L’unione fa la forza” e il caso Svecom-P.E. è sicuramente quello di maggior successo in questo senso. Utilizzando le numerose risorse a disposizione e le competenze di un Team altamente competente, tutte le Business Unit vengono seguite con professionalità e dedizione, raggiungendo livelli di eccellenza in ogni aspetto produttivo.

La soluzione tecnica fornita ad Ondulati ed Imballaggi del Friuli S.p.A.

Nel 2019 per Ondulati ed Imballaggi del Friuli nello stabilimento di Villesse (GO), Garioni Naval ha contribuito al completamento dell’installazione e messa in esercizio di un impianto di cogenerazione, costruendo e mettendo in opera un generatore di vapore a recupero. Gli altri componenti che hanno fatto parte del progetto sono stati l’impianto a 6 turbine a gas fornite da Ansaldo Energia e i 6 post-combustori prodotti da Thermosanita S.r.l.. La progettazione dell’impianto ed il coordinamento dei lavori sono state invece affidati allo studio Studio Tecnico Ing. Berna, di San Stino di Livenza.

I componenti principali del generatore di vapore a recupero sono:

  • evaporatore a tubi da fumo, con basamento portante, isolamento esterno in lana minerale, camera di ingresso fumi internamente protetta da refrattario e camera di uscita fumi;
  • economizzatore a tubi alettati installato a valle dell’evaporatore;
  • gruppo di alimento con due pompe centrifughe e valvola automatica di regolazione della portata;
  • set di accessori per la regolazione e la sicurezza dell’attrezzatura;
  • quadro di comando caldaia.

L’impianto produce energia elettrica tramite le turbine ad allo stesso tempo genera vapore per mezzo del generatore fornito da Garioni Naval. Il generatore, infatti, utilizza i fumi di scarico prodotti dalle turbine, ulteriormente riscaldati dai post-combustori, e produce vapore saturo a 16 bar.

Per ottenere un rendimento elevato, il sistema funziona a circuito chiuso con recupero pressochè totale delle condense. Queste vengono raccolte in un apposito serbatoio pressurizzato a 130-140°C e da lì vengono pompate nel generatore tramite il gruppo di alimento integrato nella caldaia.

Il vapore prodotto va a servizio dell’ondulatore, che, per sua natura, ha un consumo di vapore fortemente discontinuo. Il sistema di regolazione integrato con post-combustori e by-pass fumi, nonché la progettazione del generatore di vapore con grande volume di acqua, permettono di far fronte ai continui cambiamenti di carico. Inoltre, una caldaia ausiliaria con bruciatore autonomo entra in funzione automaticamente, se necessario, per coprire eventuali picchi eccedenti la capacità produttiva dell’impianto di cogenerazione.

Tutti i parametri e le impostazioni di lavoro del generatore sono controllabili tramite il quadro di comando, in particolare attraverso il suo pannello operatore tattile a colori che funge da interfaccia con il PLC interno. Il menù intuitivo e la grafica sinottica consentono un utilizzo facile ed efficace ed una rapida curva di apprendimento per gli operatori. Tutte le informazioni relative al funzionamento del generatore sono trasmesse in tempo reale attraverso la rete Ethernet aziendale con protocollo Modbus TCP/IP e possono essere facilmente visualizzate in sala di comando o anche, eventualmente, trasmesse ad un supervisore esterno.

Con questa fornitura Garioni Naval dà il suo contributo al miglioramento generale dell’efficienza energetica del sistema industriale italiano, del risparmio di risorse fossili e della riduzione di emissioni nocive e di CO2.

DATI TECNICI PRINCIPALI:

Modello NG/EG 5000/18
Tipologia Generatore di vapore a recupero termico a tubi da fumo
Pressione di progetto evaporatore 18 bar(g)
Pressione di lavoro evaporatore 16 bar(g)
Temperatura ingresso acqua alimento 130°C
Portata fumi in ingresso 21902 kg/h a 650°C
Produzione di vapore 5083 kg/h